Cuscini per la cervicale: possiamo utilizzarli sempre?

Spesso se abbiamo dolori alla cervicale e ci rechiamo dal medico, ci viene consigliano di acquistare uno speciale cuscino per la cervicale. L’utilizzazione di questo tipo di presidio medico ci consente di riposare meglio e ci aiuta con il dolore. Ovviamente non si tratta di una scelta di gusto personale, ma è un tipo di scelta mirata che va fatta anche in base al tipo di problema che abbiamo.

In effetti prima di fare un qualsiasi acquisto bisogna innanzitutto farsi indirizzare anche dal proprio medico di fiducia nella scelta più idonea. Grazie ad una diagnosi medica generalmente non sbaglieremo modello e potremo scegliere la forma di cuscino che ci comporti meno problemi possibili.

Ma se invece non abbiamo alcuna patologia particolare, possiamo ugualmente scegliere un cuscino per la cervicale? Diciamo che la maggior parte dei modelli presenti in commercio possono essere utilizzati anche da chi non soffre particolarmente di cervicale, ma vuole comunque riposare al meglio. Infatti questo tipo di cuscino è disegnato per permettere al collo di avere la giusta resistenza quando si è sdraiati e quindi evitare infiammazioni o contrazioni.

La cervicale è una porzione della colonna vertebrale molto delicata e importante per la salute di tutto il corpo. Ci sono molti fattori che possono farci accusare dolore alla cervicale, sia per motivi di stress, sia per posture errate o sforzi fisici scorretti.

In commercio troviamo diverse tipologie di cuscino per la cervicale, le principali due grandi categorie di cuscini per la cervicale sono i modelli in lattice e in memory foam. Il materiale e la sua struttura sono importanti per scegliere il cuscino migliore in base al nostro bisogno. Per conoscere tutte le forme e i modelli cliccate su questo link cuscinipercervicale.it.

Il lattice utilizzato per i cuscini è un materiale naturale che viene lavorato per creare una schiuma. Questa schiuma è anallergica e si presta ad essere utilizzata anche da chi presenta problemi con diverse allergie. Risulta decisamente traspirante, caratteristica importantissima in estate ma anche durante il resto dell’anno. I cuscini in lattice sono molto elastici e flessibili, e quando poggiamo la testa si adattano alla forma specifica del nostro collo, in modo da consentire di avere un sonno comodo e non stressare le vertebre. Il secondo materiale spesso utilizzato è chiamato memory foam. Si tratta anche in questo caso di una schiuma, ma molto più flessibile del lattice che risulta l’ideale per persone che soffrono di cervicalgia.